Tag vino

Hai cercato la parola "vino" 31 risultati trovati

Composizione chimica e proprietà sensoriali del vino Vranac nel lago di Skadar

Data la posizione geografica e il clima favorevole di Montenegro, la coltivazione della vite e la produzione del vino sono da tempo state promosse, basandosi tradizionalmente sui vini autoctoni Vranac e Kratošija. Varietà Kratošija aveva dominato in territorio fino alla filossera; tuttavia, il su…

Leggi tutto

Effetto della temperatura di fermentazione sulla composizione polifenolica e proprietà sensoriali dei vini rossi Vranac

Le uve del Vranac sono eccezionalmente ricche di sostanze coloranti contenute per lo più nella buccia, nella polpa e nel succo della bacca. Fino al 2005 non è stata eseguita alcuna ricerca dettagliata per esaminare i fattori tecnologici che influenzano il potenziale polifenolico di questa varietà…

Leggi tutto

Gravner: un viticoltore transfrontaliero e la sua modalità particolare di fare il vino

Gravner è considerato uno dei padri della viticoltura rigorosa sia in Italia che all'estero. Viticoltura rigorosa in cantina significa non filtrare, non chiarificare, non piegarsi a pratiche che non siano quelle minime della follatura durante la fermentazione, e un po' di zolfo - ma poco - quando s…

Leggi tutto

Il miglioramento genetico della vite

Il miglioramento genetico della vite presenta due facce: l’una riguarda l’uva da tavola, l’altra riguarda l’uva da vino. Nel primo caso, il miglioramento genetico tradizionale, basato sull’incrocio e la selezione, è stato intenso ed ha portato ad un arricchimento spettacolare del panorama…

Leggi tutto

Miglioramento genetico

Il sequenziamento completo del genoma è stato raggiunto nel 2007 e il team udinese è arrivato alla ribalta della scena scientifica mondiale. Una volta svelati i segreti della costituzione genetica della vite, ci si è potuto concentrare sull'analisi funzionale sistematica dei geni che consente di …

Leggi tutto

La tradizione dei vini Orange: dal libro al documentario

È uno stile di vini nuovo, con il quale gli anglosassoni per praticità hanno etichettato i vini prodotti da uve bianche attraverso la macerazione prolungata. Il mosto in fermentazione rimane a lungo in contatto con le bucce dei chicchi, traendo da esse i tannini e il colore arancione dorato con te…

Leggi tutto

Qualità delle uve e qualità del vino: come valorizzare un connubio imprescindibile

Il Simposio, dal titolo "Qualità delle uve e qualità del vino: come valorizzare un connubio imprescindibile” si svolgerà il 18 Giugno 2016 presso la sala convegni della Villa Nachini Cabassi. Il convegno nasce dalla collaborazione tra lo studio Perleuve srl di Cormons (Giovanni Bigot), il Dipar…

Leggi tutto

Team di ricerca cinese utilizza il genome editing sulla vite

Immaginate di poter modificare in maniera mirata un solo carattere di una varietà di vite, senza dovercene portare dentro molti altri come avviene con un incrocio: quella vite potrebbe ad esempio diventare naturalmente resistente ai funghi, senza cambiare minimamente le sue proprietà organolettich…

Leggi tutto

Identificazione genetica di Vranac

Come risultato della collaborazione tra Plantaže e il partner italiano  Centro di ricerca per la viticoltura, Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria , l'identificazione genetica delle varietà delle uve autoctone di Montenegro è stata completata. Le varietà Vr…

Leggi tutto

Produzione vitivinicola e le varietà del Montenegro

La viticoltura in Montenegro si basa principalmente sulla produzione di varietà di vite autoctone, come Vranac, Kratošija, Krstač e Žižak. Vranac è ​​la principale varietà autoctona di vite in Montenegro. La più famosa area vinicola in Montenegro è Crmnica, considerata patria della vari…

Leggi tutto

Selezione clonale di Vranac in Montenegro

Data l'importanza della varietà Vranac per la viticoltura montenegrina, il lavoro sulla selezione clonale di questa varietà è iniziato già nel 2004 grazie alla collaborazione tra la Facoltà di Biotecnologia dell'Università del Montenegro e l’azienda "13. Jul Plantaže ", la più grande impre…

Leggi tutto

Josko Gravner e la sua produzione vitivinicola racchiusa in un libro

"Gravner - Coltivare il vino" è il titolo del nuovo libro su Joško Gravner, viticoltore di Oslavia (Gorizia), edito dal Cucchiaio d'Argento in tre lingue (italiano, sloveno e inglese), frutto di un lavoro di oltre otto mesi di Stefano Caffari, autore dei testi e del fotografo Alvise Barsanti e u…

Leggi tutto

Vranac: presentazione

Vranac è ​​un'antica varietà di uva autoctona e indigena della Macedonia, del Montenegro e della Serbia. E’ ​​considerata la più importante varietà di uva in Montenegro. L'uva produce un vino rosso secco di un gusto e un carattere unici. I grappoli sono di dimensioni medio-grandi, cili…

Leggi tutto

Risposta: sostenibilità in viticoltura.

Sostenibilità e sviluppo si incontrano e si integrano a vicenda nel concetto di “Sviluppo Sostenibile”, che negli ultimi 20 anni è stato oggetto di diverse interpretazioni. La definizione più famosa è quella del Rapporto Bruntland (1987) che vede nella sostenibilità lo "sviluppo che rispon…

Leggi tutto

L'avvento del "genome editing" richiede un dialogo consapevole tra scienza e società

Negli ultimi anni stiamo assistendo a una rivoluzione nelle biotecnologie del settore agricolo, e il genome editing è l’innovazione più promettente.Ma le piante così modificate sono da considerare OGM, oppure no? Negli Stati Uniti non lo sono, dal momento che il prodotto finale non contiene DNA…

Leggi tutto

La storia della viticoltura in Serbia

La Serbia si trova nei Balcani centrali, all'incrocio tra Asia e Europa, sulla linea che divide diverse nazioni e civiltà dell'Est e dell'Occidente. A causa delle sue caratteristiche climatiche e geologiche favorevoli, l'area dei Balcani è un'antica regione viticola e sia la Serbia che molti paesi…

Leggi tutto

Le ricadute del progetto e dei risultati della ricerca

Le ricadute più importanti del progetto sono sicuramente quelle relative alla ricerca fondamentale sull’organizzazione e sull’evoluzione dei genomi vegetali e quelle relative alla conoscenza di geni relativi a pathway biologici importanti, per i quali la vite rappresenta una pianta modello. Pe…

Leggi tutto

Il progetto dell’Istituto di Genomica Applicata: il genoma della vite

Un vigneto per essere produttivo impiega circa 2 anni, ma basta una malattia come la peronospora o la fillossera per compromettere investimenti, lavoro e speranze di persone e territori. Per scongiurare tale rischio si fa ricorso ai pesticidi: nell’Unione Europea il 65% di tutti i fungicidi impieg…

Leggi tutto

CREAVIT: Istituto Sperimentale per la Viticoltura

Il CREA-VIT si occupa di conservazione, caratterizzazione e valorizzazione del germoplasma viticolo, con attività prevalenti nei settori del miglioramento genetico, fisiologia, genomica e metabolomica della vite, diagnosi e difesa dalle avversità biotiche, delle tecniche colturali e di zonazione. …

Leggi tutto

Allevamenti, le specie ittiche e le richieste del mercato

Tradizionalmente l’itticoltura europea è nata con l’allevamento di tipo estensivo di pesci d’acqua dolce, passando poi a specie anadrome, per poi arrivare allo sviluppo negli ultimi 50 anni dell’allevamento di specie marine. Al contrario di quanto avviene nella zootecnia terrestre, dove al …

Leggi tutto

Effetto dello stress idrico sulla pianta e sul contenuto dell’uva

In contemporanea alle prove sperimentali svolte con Ersa, il gruppo di ricercatori dell’Università di Udine ha iniziato ad occuparsi di vari progetti sul deficit idrico, coordinati dal prof. Enrico Peterlunger, concentrandosi sull’effetto che il deficit idrico ha non solo sulla fisiologia della…

Leggi tutto

Prime prove sperimentali sulla gestione dell’acqua in vigneto in Friuli: Pignolo e Sauvignon

Ersa, insieme all’Università di Udine, ha eseguito già nel 2006 delle prove presso l’Azienda agricola “Tenuta Villanova” a Villanova di Farra d’Isonzo (GO) sui vigneti di Pignolo (vitigno autoctono friulano) e Sauvignon, entrambi allevati a Guyot con distanze da 0.70 m x 2.41 e a 1 m x 2…

Leggi tutto

Le minacce del vigneto: muffe e marciumi

Lo sviluppo della vite è condizionato da diversi fattori tra i quali la disponibilità idrica e di elementi minerali gioca un ruolo di primo piano. In situazioni caratterizzate da carenza idrica e/o nutrizionale, lo sviluppo della chioma è particolarmente ridotto e normalmente la gestione del verd…

Leggi tutto

Montenegro

Partner locale: Biotehnički fakultet u Podgorici (Facoltà di Biotecnologie di Podgorica, Montenegro) E’ il più antico Istituto di ricerca del Montenegro. La sua unità sperimentale, il Centro per le Culture Subtropicali, è stata infatti fondata nel 1937 a Bar. Subito dopo la seconda guerra mon…

Leggi tutto

La valutazione della resistenza, la valutazione agronomica e enologica

La valutazione ha riguardato soprattutto la resistenza a peronospora e, in secondo ordine, la resistenza ad oidio. Si è lavorato con due geni per la resistenza a peronospora e due geni per la resistenza ad oidio. Nei primi anni l’attività di selezione per la peronospora è stata basata sia su …

Leggi tutto

I piani di incrocio e l’attività di selezione

Il piano prevedeva all'inizio l’incrocio di alcune varietà di pregio internazionali come Chardonnay, Sauvignon, Merlot, Cabernet Sauvignon, nazionali come il Sangiovese e locali come il Tocai friulano (oggi ‘Friulano’), da una parte, e una serie di varietà e selezioni avanzate ottenute dai C…

Leggi tutto

Il miglioramento genetico della vite in Europa

Ad onore del vero, programmi di incrocio e selezione nella vite da vino per la resistenza alle malattie erano iniziati in Europa già nella seconda metà del XIX secolo a seguito dell’introduzione dal Nuovo Mondo di tre patogeni – fillossera, peronospora e oidio – che avevano devastato la viti…

Leggi tutto

Gestione automatizzata dell'irrigazione in vigneto: il progetto italo-israeliano "Irrigate"

Sviluppare un programma di gestione automatizza dell’irrigazione in vigneto attraverso sensori che controllano clima, piante e suolo per gestire l’impatto della siccità sulla produttività della vite e sulla qualità delle uve è invece l’obiettivo del progetto di ricerca biennale italo-israe…

Leggi tutto

L’irrigazione nel vigneto

L’irrigazione e la sua gestione rimangono comunque uno strumento nelle mani dell’agricoltore per ottimizzare le performance produttive del vigneto. In particolare, l’applicazione di un deficit idrico moderato e controllato permette di produrre uve di maggior qualità, mantenendo una soddisface…

Leggi tutto

Lo stress idrico nel vigneto

La vite è una pianta che bene si adatta agli ambienti caldo aridi. Molti areali di coltivazione della vite sono caratterizzati da limitate precipitazioni stagionali, in alcuni casi vi è disponibilità di irrigare e si ricorre ad interventi irrigui pianificati o di soccorso, in altri casi l’impos…

Leggi tutto

Lo stress idrico e l’emergenza acqua entro il 2040

Lo stress idrico è una condizione, temporanea o prolungata, di assenza di acqua, solitamente carente a livello del terreno. Come tutti gli stress vegetali  può comportare danni primari o danni secondari ad una pianta. Secondo il rapporto del World Resources Institute (WRI), che ha misurato…

Leggi tutto