Blue Tech Adrion Cluster

Blue Tech Adrion Cluster

Acquacoltura

Opportunità di collaborazione nel "Blue Tech"

Creare opportunità di crescita per le imprese della cantieristica navale e di tutto l’indotto grazie a collaborazioni transnazionali nel bacino dell’Adriatico, facendo leva sulle potenzialità delle “tecnologie blu” è l’obiettivo del progetto europeo Blue Tech Adrion Cluster, che sarà presentato il 19 luglio a Friuli Innovazione a partire dalle ore 9.00. 

All’evento parteciperanno i partner del progetto provenienti dal Friuli Venezia Giulia, Veneto, Marche, dalla Croazia e dalla Bosnia Erzegovina. 

Il progetto europeo “Blue Tech” acronimo di “Blue Tech Adrion Cluster” (budget complessivo di € 521.600,00)  ha l’obiettivo di rafforzare le capacità di sviluppo sostenibile dell’area adriatico-ionica attraverso una strategia di trasporto transfrontaliera che coniughi migliori trasporti marittimi e terrestri, servizi nelle aree portuali e sostenibilità ambientale.

 Il capofila è Unioncamere del Veneto-Eurosportello che guida un consorzio di progetto costituito da:

Partner associati invece sono: Regione Autonoma Friuli Venezia GiuliaRegione Marche e Regione Istriana (HR).

Si invitano le imprese del settore e tutte le società di un indotto sempre più vasto, che abbraccia le molteplici tecnologie applicabili alla cosiddetta "economia del mare", a partecipare all'evento, che vuole essere un momento di confronto e di vero e proprio brainstorming (con una sessione interattiva dedicata nel corso della mattinata) per creare opportunità di nuove collaborazioni e business nel bacino dell'Adriatico.

Per prendere visione del programma completo e per iscriversi clicca qui. La partecipazione all'evento è gratuita. 

Regione FVG e i progetti Europei: dal BLUE TECH ai EUASAIR e IPA Adriatico

Su proposta dell'assessore al Lavoro Loredana Panariti, la Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia ha deciso di autorizzare l'Area istruzione, alta formazione e ricerca della direzione centrale Lavoro, Formazione, Istruzione, Pari Opportunità, Politiche giovanili, Università e Ricerca, per conto della stessa Amministrazione regionale, a partecipare, in qualità di partner associato, al Progetto Blue Tech, e di coordinatore, tramite Informest, al Progetto Blue Skills.


Il progetto Blue Tech, nell'ambito della Strategia per la macroregione Adriatico-Ionica (EUSAIR), incoraggia i territori di diversi Stati membri dell'Unione Europea a cooperare mediante la realizzazione di progetti congiunti, lo scambio di esperienze e la costruzione di reti per rafforzare le capacità di sviluppo sostenibile dell'area adriatica.

Blue Tech mira a capitalizzare i risultati raggiunti da alcuni progetti finanziati nella precedente Programmazione comunitaria, per la definizione di una strategia di trasporto transfrontaliera adriatica sostenibile, da perseguire attraverso il miglioramento dei trasporti marittimi, dei servizi nelle aree portuali, e l'integrazione e la sostenibilità ambientale dei trasporti marittimi e terrestri. Nonché promuovendo la fruizione anche turistica del territorio dalle realtà costiere verso l'interno.

L'aspetto della sostenibilità ambientale si estende a tutta la filiera della cantieristica navale e nautica da diporto, grazie all'esistenza, nell'area Adriatico-Ionica, di cluster  altamente innovativi che comprendono imprese, piccole e medie imprese e centri di ricerca. Il Progetto Blue Tech è previsto nell'ambito del Programma di Cooperazione transfrontaliera IPA Adriatico 2017-2013.

Regione FVG e il progetto Blue Skills per supportare la Crescita Blu e il Tursimo della Strategia Adriatico- Ionica

La Giunta regionale del FVG ha autorizzato, sempre l'Area istruzione, alta formazione e ricerca della direzione centrale Lavoro, Formazione, Istruzione, Pari Opportunità, Politiche giovanili, Università e Ricerca, per conto della stessa Regione, a partecipare, in qualità di partner associato anche al Progetto Blue Skills - Improving skills and knowledge through the integration of VET systems for Blue Growth and Tourism Development.

Questo Progetto mira ad armonizzare i sistemi didattici e della formazione professionale dell'area adriatica, al fine di supportare i pilastri Crescita Blu e Turismo della Strategia Adriatico-Ionica. Blue Skills intende fare tesoro dell'esperienza e dei risultati raggiunti dal progetto KEPASS Knowledge Exchange Program for the Adriatic School System, coordinato e gestito dalla direzione centrale Lavoro, Formazione, Istruzione, Pari Opportunità, Politiche giovanili, Università e Ricerca, tramite il servizio Istruzione, Diritto allo studio, Alta formazione e Ricerca (ora Area istruzione, alta formazione e ricerca) della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia.

Le tecnologie marittime rappresentano una delle aree di specializzazione dell'Amministrazione regionale e, in particolare, il rafforzamento del sistema dell'istruzione tecnica e della formazione professionale rappresenta un aspetto essenziale per la competitività della filiera produttiva.

La partecipazione del Friuli Venezia Giulia al Progetto Blue Skills avrà una durata di sette mesi e comporterà un costo totale complessivo stimato di 654.000,00 euro con il coinvolgimento di Informest in qualità di capofila, nonché delle Regioni Marche e Abruzzo, dell'Auleda per conto dell'Albania, dell'Ufficio per i servizi dell'Educazione del Montenegro e dell'Agenzia di Sviluppo della Contea di Zara per la Croazia.

Patricija Muzlovic

Tags
Condividi